Ag. Immobile: Zeman è stato per lui un qualcosa in più, come lo è oggi per Pettinari

Grande inizio di stagione per Ciro Immobile, la Lazio se lo gode e il suo procuratore Marco Sommella, attraverso TMW Radio, parla del momento magico dell’ex attaccante del Pescara di Zeman

“Per Ciro conta tantissimo l’ambiente, la fiducia che gli hanno dato dal primo giorno al suo arrivo ad Auronzo. Lui sta ripagando la fiducia con grandi prestazioni che ci stanno abituando anche troppo bene, speriamo continui così e che si comprendano poi i momenti di pausa. Nella scelta di Roma c’era l’obiettivo di tornare a sentire l’affetto di una piazza importante. Dal presidente al magazziniere, è un ragazzo che gioca per dare tutto. Quello che fa piacere è che l’uomo prima del giocatore ha conquistato la piazza, diventando uno degli emblemi di questa squadra. Un ragazzo che fa tesoro degli errori passati, ha i piedi per terra e si impegna tutti i giorni. Futuro? Sta benissimo a Roma, il mercato non è tra una settimana, è prematuro affrontare qualsiasi argomento. Il Napoli? Non mi ha mai chiamato nessuno negli ultimi tempi. Zeman per lui è stato qualcosa in più, così come lo è oggi per Pettinari. I giovani con lui trovano sempre beneficio, soprattutto gli attaccanti. È cresciuto nella Juventus, magari qualche rimpianto c’è. Ma ognuno fa le sue scelte, è andata male al Dortmund, magari parlavamo di altro. Oggi si sta togliendo tante soddisfazioni con la Lazio e con la Nazionale, poi sul futuro vedremo”.

Seguici e metti Mi Piace:
error0

Zeman: “Il Var non mi piace e auguro a Totti di divertirsi in altro modo”

 

A Coverciano per un incontro tra arbitri e allenatori di lega B, Zdenek Zeman dice la sua sull’introduzione della nuova tecnologia di supporto agli arbitri, e approfitta per fare gli auguri a Francesco Totti



Sul Var

«Non la giudico positivamente. Il calcio è un gioco, si sbaglia, sbagliano i calciatori, possono sbagliare anche gli arbitri e quello che è umano è giusto». «Penso che gli arbitri di serie B sono contenti perché quest’anno ci sono meno espulsioni, meno ammonizioni quindi loro si sentono migliorati – ha aggiunto il tecnico del Pescara – Gli arbitri sono giovani, hanno possibilità di crescere e poi se sbagliano, sbagliano tutti, perché i regolamenti sono chiari ma le interpretazioni sono diverse. Loro cercano di adeguarsi a fare tutti la stessa cosa, la più positiva possibile».

Sul Pescara

«Noi siamo una squadra giovane e cerchiamo di imparare – ha concluso – Non è facile, non giochiamo in questo momento il calcio che ci piacerebbe ma stiamo lavorando per quello. Stiamo facendo pareggi strani, nel senso che siamo stati sul 2-0, sul 3-0, solo l’ultimo è stato uno 0-0. E’ strano, di solito le mie squadre giocano con maggiore equilibrio una volta andate in vantaggio di più reti».

Su Totti

«Gli auguro di divertirsi in altro modo, anche se per ora un altro modo non lo vedo».

 

Salvio Imparato




[contact-form][contact-field label=”Nome” type=”name” required=”true” /][contact-field label=”Email” type=”email” required=”true” /][contact-field label=”Sito web” type=”url” /][contact-field label=”Messaggio” type=”textarea” /][/contact-form]

Seguici e metti Mi Piace:
error0

Per Vanheusden infortunio al ginocchio, durante la Youth League

Il diciottenne difensore centrale dell’Inter, quarta alternativa di Spalletti e cercato fortemente da Zeman quest’estate, è uscito in lacrime e in barella al 40′ del primo tempo di Inter-Dinamo Kiev, gara valevole per la Youth League. Molto probabilmente si tratta di infortunio al ginocchio, brutta tegola per Luciano Spalletti e la sua Inter.

Salvio Imparato

Seguici e metti Mi Piace:
error0

Baez: “E’ vero posso fare meglio”

Si è concesso ai microfoni della stampa pescarese, l’attaccante esterno Baez, che ha avuto varie occasioni da Zeman di mettersi in mostra. Ha parlato delle sue prestazioni, del suo ruolo e delle rimonte subite. Ecco il video ufficiale del Pescara Calcio.

Salvio Imparato

Seguici e metti Mi Piace:
error0

Montella: “Mi sento preparato sulla preparazione fisica”

 

 

Durante la conferenza di presentazione della gara di Europa League, Montella incalzato sul licenziamento di Marra, risponde cosí:

“Mi sento preparato, non specializzato, ma preparato sulla preparazione fisica e sulle metodologie, ne ho studiata più di una e non credo ci sia quella vincente, qualcosa deve cambiare quando si ha fretta di risultati e quando si ha fretta di creare una mentalità ad una squadra nuova e giovane. Non rinnego nulla di quello che ho fatto, è una decisione dolorosa ma bisogna anche mentalmente voltare pagina”.

Salvio Imparato

[contact-form][contact-field label=”Nome” type=”name” required=”true” /][contact-field label=”Email” type=”email” required=”true” /][contact-field label=”Sito web” type=”url” /][contact-field label=”Messaggio” type=”textarea” /][/contact-form]

Seguici e metti Mi Piace:
error0

Napoli-Feyenoord 3-1

Primo tempo dove il Napoli passa subito in vantaggio. Insigne con un tiro a giro, da fuori area mette a segno il gol dell’1-0. A parte qualche buona verticalizzazione, il Napoli sembra lento e appesantito, specialmente nell’accorciare. Nel secondo tempo le speranze di vedere una partita più intensa, diminuiscono con il passare dei minuti, troppa la differenza tecnica tra il Napoli e il Feyenoord, che solo con un rigore inesistente ha provato ad impensierire gli azzurri, apparsi comunque un po’ appesantiti. Ottima prestazione di Reina, oltre al rigore parato è apparso preciso e concentrato, infatti si arrabbia quanto Sarri per ilgol subito all’ultimo secondo. Insigne, Mertens e Callejon i migliori e non solo per il gol, Hamisik ancora sostituito, ma ha sempre le sue occasioni per andare in rete.

Salvio Imparato

[contact-form][contact-field label=”Nome” type=”name” required=”true” /][contact-field label=”Email” type=”email” required=”true” /][contact-field label=”Sito web” type=”url” /][contact-field label=”Messaggio” type=”textarea” /][/contact-form]

Seguici e metti Mi Piace:
error0

Sebastiani: “Non ho mai discusso con Zeman”

In occasione della conferenza stampa per presentare la partnership, tra il Pescara e Sarni, il presidente Sebastiani ha parlato del suo rapporto con Zeman, cancellando ogni voce su possibili problemi tra i due per i risultati della stagione in corso. 

“Non ho mi discusso con Zeman, nel modo più assoluto, anche quando c’è stata quella situazione di due anni fa, l’abbiamo chiarita in tempi brevi. Il mister è una persona intelligente e ha capito che in quel momento non potevamo fare in maniera diversa. Nel modo più assoluto non ci sono problemi con il mister. Zeman è un tecnico preparatissimo e se l’abbiamo ripreso è perché eravamo convinti che con lui si poteva riprendere un discorso interrotto tempo fa.”

Salvio Imparato

Seguici e metti Mi Piace:
error0

Mertens a Tiki Taka: “Di Napoli mi piace tutto”

Domani col Feyenoord una partita importante. “Si domani sarà importante, con lo Shakhtar abbiamo perso e quindi domani sarà una partita importante”

Parte un saluto da parte di Marco D’Amore, l’attore che interpreta Ciro Di Marzio in Gomorra: “Dico a Dries di stare tranquillo e di continuare a fare quello che stanno facendo, siamo tutti con la squadra”.

Siete amici con Marco D’Amore? “Si, grande Marco! L’ho sentito in questi giorni, è in Belgio per girare un film, il suo messaggio mi fa piacere”.

Poi parleremo anche di Milik. E’ il momento migliore della tua carriera? “Mi dispiace tanto per Milik, ha avuto una sfortuna incredibile. Siamo tutti lì per lui. Noi dobbiamo continuare, la squadra ci sta, dobbiamo continuare e fare bene”.

Racconti il gol fatto contro la Lazio? “Ho visto che la porta era aperta, mi sono girato ed ho tirato. Non c’era molto da pensare”.

L’hai visto il gol di Maradona con la Lazio? Il paragone ci può stare? “Si possono fare paragoni con il gol ma non con i giocatori. A me fa piacere che si facciamo questi paragoni ma ho tanto rispetto, io sono Dries e voglio restare con i piedi per terra ed aiutare la squadra”.

Sei diventato amico dei napoletani. “Si, a me piace andare in giro ed andare a mangiare. E’ una città bellissima se conosci posti belli, bisogna viverla così”.

Ci dici qualcosa che non sappiamo di Sarri. “Lo sai che lui fuma anche, non tutti lo sanno. Tutti sappiamo che è un grande allenatore, sta facendo grandi cose con questa squadra. Lui è forte nel prendere i giocatori e far fare il suo gioco, posso parlare solo positivo di lui”.

Con l’infortunio di Milik dovrai giocare ancora di più in quel ruolo di centravanti, che responsabilità è? “Si è una responsabilità, ma io sono qui per giocare ed aiutare la squadra. Stiamo facendo bene e vogliamo continuare”.

Cosa dici di Hamsik e Reina? “Non dobbiamo parlare troppo. Pepe è uno che sta molto bene qua, sia lui che la famiglia. Mi fa molto piacere che Pepe sia rimasto, è molto importante dentro e fuori dal campo, sappiamo che lui è un personaggio importante per noi. Marek è un grande e noi abbiamo bisogno di lui”.

La Juve è l’avversario da battere? Come vedi Higuain? “Io sto giocando al Napoli e penso al Napoli. Non c’è solo la Juve ma anche altre squadre, noi dobbiamo guardare al nostro gioco”.

Sulla Roma e Nainggolan. “La Roma è una grande squadra. Nainggolan è un giocatore forte che fa la differenza”.

Parte un altro messaggio scherzoso da parte di Anna Trieste: “E’ vero che sei mezzo belga perche sei nato nei quartieri spagnoli? Ti piace il nome Ciro”

E’ vero che sei un falso belga? “A me piace vivere questa città e conoscere la gente di qua. Ci sono tante cose che mi piacciono, sono qui da cinque anni qui. Mi piace il mare, il caffè, tutto”.

 

Seguici e metti Mi Piace:
error0

La Spal tramite Gazzoli, risponde a Sarri: Il campo non c’entra con il ko di Milik

Il direttore generale della SPAL, tramite le colonne de Il Mattino, ha risposto a Maurizio Sarri che ha accusato la società ferrarese per le condizioni del campo che avrebbero inciso sull’infortunio di Arkadiusz Milik. “Il campo non è magari il migliore del mondo ma ci si poteva certamente giocare -ha detto Andrea Gazzoli-. Sgombro da ogni equivoco che l’infortunio di Milik, al quale facciamo il nostro in bocca al lupo, sia derivante dalle condizioni del campo. Devo precisare che non metteremmo mai a repentaglio le condizioni dei nostri giocatori e di quelli delle squadre che vengono a giocare a Ferrara”

[contact-form][contact-field label=”Nome” type=”name” required=”true” /][contact-field label=”Email” type=”email” required=”true” /][contact-field label=”Sito web” type=”url” /][contact-field label=”Messaggio” type=”textarea” /][/contact-form]

Seguici e metti Mi Piace:
error0