Zeman: “In alcune società la formazione la fa il presidente, qui la faccio ancora io!” (VIDEO)

Una conferenza stampa ricca di spunti per molti titoli, quella odierna di Zdenek Zeman a margine della sfida contro la Pro Vercelli del suo allievo Grassadonia

SQUADRA, CLASSIFICA, GANZ E PRO VERCELLI 

“Voi fate valutazioni sempre e solo sui risultati, mentre io valuto le prestazioni. Ogni volta che si perde dite che non è il mio calcio, che in fase offensiva non riusciamo ad aggredire la porta avversaria. Io spero sempre che questa squadra reagisca avendo fame e motivazione per battere l’avversario di turno. Classifica? Abbiamo buttato sei punti che si potevano fare. Qui le formazioni le fa sempre l’allenatore che valuta tutto, mentre altrove le fanno i presidenti o i giornalisti che spingono per alcuni giocatori, ma senza venire agli allenamenti e senza capire dove sono le motivazioni. Sono due mesi che parliamo di Ganz, ma ripeto che questa squadra al momento non lo può mettere in condizione di sfruttare le sue doti. Il mio problema non è quanto costa un giocatore, ma quanto può dare in questo momento, lui è un giocatore importante perché ha qualità importanti, ma è la squadra che deve cambiare in fase offensiva, magari Ganz me lo porto nella prossima squadra in cui vado. La Pro Vercelli dopo un brutto inizio sta facendo bene, è una squadra che gioca spesso 4-3-3 e si chiuderà molto per ripartire”.

TAVECCHIO, ANCELOTTI E NAZIONALE

Tavecchio? Se vuole continuare vuol dire che è convinto che può fare. Io continuo a dire che lui non è sceso in campo. Non ha giocato a Milano e in Svezia. Ancelotti al posto di Ventura come persona potrebbe andare bene, anche se credo lui si senta più allenatore di club che di Nazionale, e non solo per motivi economici. Io alla Nazionale? Io da vent’anni dico di no alle nazionali perché mi piace stare ogni giorno sul campo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *