Pillon: “Se la squadra corre è merito di Zeman, è un maestro e lo ringrazio”

Alla seconda vittoria consecutiva sulla panchina del Pescara, Bepi Pillon elogia e ringrazia il suo precedessore Zdenek Zeman. Chi segue il Boemo da tanti anni è abituato ad ascoltare i suoi successori attaccarlo, spesso in palese malafede (ndr), o prendersi tutti i meriti di un positivo cambio di rotta. Il tecnico friulano invece, che ha dei sicuri meriti, ci ha tenuto in modo elegante a condividerli anche con chi su quella panchina è stato seduto tante partite prima di lui. Ora la salvezza è più vicina e i complimenti vanno fatti a Pillon e ai ragazzi dopo lo 0-3 odierno, inflitto alla Ternana.

“Sono tre punti importantissimi ma non è finita perché hanno vinto anche le altre. Sono molto contento della prestazione ma dobbiamo mantenere la testa bassa e pensare al Cesena. La media salvezza si è alzata. Abbiamo fatto bene nel giro palla e nell’aggressione, bene la linea difensiva, il lavoro di squadra è stato buono e per la prima volta non abbiamo subito gol, questo è importante. Questa è una squadra che ha la fase offensiva nel suo DNA, serve migliorare in fase difensiva e oggi è stato fatto nel miglior modo possibile”.

“Abbiamo tenuto palla e li abbiamo sfiancati – ha aggiunto – sono concentrato sulla salvezza, per i tifosi, per la società e per la squadra la Serie B è un patrimonio. Poi se le nostre strade proseguiranno insieme sono felice, a Pescara sto bene, ma ora penso a altro. Balzano purtroppo si è stirato, una grande perdita perché stava facendo bene ed è un giocatore di grande personalità. La forma fisica è merito di Zeman, se stiamo bene è grazie a lui che per me è sempre un maestro. Oggi è stato un Pescara dominante? Mi è piaciuto come abbiamo giocato, le cose si stanno aggiustando ma, ripeto, penso alla prossima. Ho costruito la partita proprio in questo modo, volevo chiudere tutte le linee di passaggio e non far giocare Tremolada. Siamo stati molto corti e sono contento della prestazione. La gestione della palla è stata ottima, non abbiamo subito gol e questo mi da soddisfazione. Anche sul 2-0 abbiamo gestito la gara in modo esemplare, contro lo Spezia avevamo subito 2 gol. Ora c’è uno scontro diretto importantissimo contro il Cesena martedì. Continuiamo a testa bassa, conosco molto bene le insidie della Serie B”.

SALVIO IMPARATO

Seguici e metti Mi Piace:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *