Clamoroso Zeman, esonerato perché non si è presentato a riunione tecnica. Sebastiani svela il retroscena

Intervenuto alla domenica sportiva di Rete8, il presidente Daniele Sebastiani ha voluto chiarire la sua posizione sull’esonero di Zdenek Zeman. Il presidente racconta di una seduta tecnica, fissata per questa mattina, disertata dal Boemo e dal suo staff. Forse una riunione non gradita al Boemo, dopo una prestazione tutto sommato decorosa (ndr), snobbata come segnale di chiusura e che ha portato inevitabilmente Sebastiani all’amara decisione e forse alla definitiva chiusura di un rapporto mai decollato e mai ricucito

“Questa mattina Zeman e lo staff non si sono presentati alla riunione, quindi li ho esonerati. Se fossero venuti? Parlavamo insieme del momento e dei problemi della squadra. Era un matrimonio che forse non si doveva rifare. E sono dispiaciuto per Peppino Pavone che aveva fortemente rivoluto Zeman e oggi si è sentito responsabile. Non mi pento di averlo richiamato e di non averlo esonerato dopo quella conferenza, ma dopo l’episodio di stamattina non ho avuto nessun problema a prendere questa decisione, i rapporti quando cambiano è difficile ricucirli. La verità è che nel calcio ci sono annate che vanno bene, ma quando sono storte bisognerebbe restare uniti senza cercare scuse, si vince e si perde insieme, purtroppo quest’anno non è stato così”

SALVIO IMPARATO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *