Calcio: Male l’esordio di Lazio-Napoli con DAZN

Pessima la prima diretta calcio italiano di DAZN, il commissario Auricchio ringrazia per l’omaggio

Forse era un po’ prematuro inaugurare con Lazio-Napoli la tv streaming di calcio DAZN. È pur vero che la neonata competitor di Sky e Mediaset ha avuto poco tempo. In soli due mesi hanno compiuto un mezzo miracolo. Di solito ci vuole molto più tempo per realizzare una piattaforma performante.

La prima versione di Sky Go (Web e App), per esempio, ebbe un esordio peggiore. Era però un supporto streaming ad una tv satellitare e non l’unica alternativa per una partita di calcio.

Non è nemmeno il caso di fare un paragone con Netflix e del suo performante algoritmo di compressione, che in pratica serve a diminuire un enorme quantitativo di dati senza far perdere la qualità. Ad esempio, un flusso dati che senza compressione peserebbe 50 MB/s, una follia insomma, magari riesce a comprimerlo a 8 MB/s senza perdere la qualità. Netflix lo fa bene, ma non trasmette live. È molto più complessa la compressione real time.

Questo almeno serve a chiarire il perché degli scenari vissuti ieri, molti utenti si sono ritrovati a comunicare con amici che già avevano visto il gol del pareggio e che sapevano del gol annullato in anticipo. Insomma è sembrato di rivivere la famosa scena di Fracchia la belva umana in cui il commissario Auricchio, interpretato da Lino Banfi, ha tutti i suoi colleghi fuori sincro orario. Molti utenti si sono sentiti vittime di una situazione trash scatenando molta ironia social.

Tutto questo magari è giustificato dal mese gratis in regalo dalla piattaforma, ma quando scadrà la promozione sarà bene eliminare questi problemi e migliorare anche i post partita, dove di sicuro un impacciato Andry Schevchencho e un non impeccabile Camoranesi hanno ancora bisogno di tempo, Diletta Leotta perfetta come sempre, anche se anche lei un po’ emozionata per questo esordio in serie A.

SALVIO IMPARATO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *