Pescara, Cascione: “Zeman va seguito e chiede educazione” (VIDEO)

Emmanuel Cascione, ex centrocampista del Pescara, e attualmente in forza ai dilettanti del Santarcangelo ha parlato ancora di Zeman e dell’attuale Pescara primo con Bepi Pillon. Ecco le sue parole ai microfoni di Rete 8 in cui sorridendo ammette di aver tentato il ritorno con il presidente Sabastiani quest’estate.

“Sono molto contento per il Pescara – ha detto Cascione – e spero che continui così. Il presidente riesce sempre a fare squadre competitive anche senza prendere nomi importanti, quando li ha presi non è andata bene. Lui sa come muoversi, ha tanti collaboratori che l’aiutano e sanno il fatto loro, quindi non sono sorpreso dal buon momento della squadra. Forse non mi aspettavo il primo posto, questo sì, però quando hai giocatori come Brugman, Mancuso, Memushaj è normale che la squadra ne tragga giovamento.

Il Pescara di Zeman

“La miglior annata della mia carriera perché abbiamo raggiunto una vittoria con un’emozione e una sofferenza incredibile, rimarrà nella mente di tutti. Prima si parlava del Foggia di Zeman, ma ora si parlerà del Pescara di Zeman. Il flop dell’anno scorso? Zeman deve avere la fortuna di un gruppo che lo segua, appena qualcuno comincia a mollare un pochino per i carichi di lavoro diventa dura.

Ha bisogno soprattutto di gente di esperienza che lo segua,  non è facile tenere il suo ritmo, noi eravamo quasi tutti sopra i 26 anni con la testa giusta per stargli dietro e abbiamo coinvolto i più giovani, che poi erano dei fenomeni. Ha bisogno di gente che si butti nel fuoco ad occhi chiusi per lui, che ascolti tutto quello che dica e che si comporti con educazione perché lui richiede anche questo. Che dire la nostra è stata una annata pazzesca e rimarrà negli annali, non solo di Pescara ma di tutto il calcio italiano”.

SALVIO IMPARATO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *