Pescara-Avellino 2-1

Zeman e il suo Pescara volano ad un punto dalla vetta, grazie al solito match winner biancazzurro Pettinari. Una vittoria sofferta, non tanto per la pericolosità dell’Avellino, ma per il solito atteggiamento remissivo del Pescara, la banda Zeman, pur segnando con giocate stile Boemo, stenta ad esprimere costantemente i concetti del maestro di Praga. Brutta la partita di Kanouté, rilevato da un super Valzania, che entrato subito in partita ha cambiato il match.

Pescara-Avellino 2-1 (primo tempo 1-1)

Marcatori: 22′ Bidaoui (A), 30′ Mancuso (P); 82′ Pettinari (P)

Pescara (4-3-3): Fiorillo, Zampano, Perrotta, Bovo, Mazzotta (93′ Crescenzi), Palazzi, Kanouté (63′ Valzania), Brugman, Mancuso, Pettinari, Benali (79′ Del Sole). All. Zeman.

Avellino (4-4-2): Radu, Ngawa, Suagher, Kresic, Rizzato (85′ Castaldo), Bidaoui, D’Angelo, Di Tacchio, Molina (69′ Laverone), Asencio (75′ Camara), Ardemagni. All. Novellino.

Arbitro: Chiffi di Padova

Ammoniti: 45′ Kanoute (P); 84′ D’Angelo (A); 87′ Laverone (A); 88′ Ngawa (A)

 

Salvio Imparato

[contact-form][contact-field label=”Nome” type=”name” required=”true” /][contact-field label=”Email” type=”email” required=”true” /][contact-field label=”Sito web” type=”url” /][contact-field label=”Messaggio” type=”textarea” /][/contact-form]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *